Rapida e indolore: il Messaggero pubblica questo “articolo” in cui si vede un personaggio che caca (siamo adulti) per strada, a Roma. Peraltro la conclusione dell’articolo è “scene di questo tipo, purtroppo, sono diventate routine quotidiana“.
Vorrei dire solo due cose…

1 – ma che cosa c’entra la città di Roma (o il Comune o chi per loro) con il fatto che esiste gente il cui percorso evolutivo si è fermato all’homo erectus ? E’ colpa di Roma se questo personaggio è talmente una chiavica da mettersi a cacare per strada in mezzo a due macchine ? No che non è colpa di Roma, cazzo ! E poi, se per caso quel tizio si fosse sentito male (…se la diarrea ti sorprende…) e avesse dovuto compiere quell’atto…di nuovo che cazzo c’entra Roma ?

2 – Io non so dove vive e che posti frequenta l’autore dell’articolo, ma io a Roma ci sono nato e ci vivo da 33 anni non ho mai incontrato scene di questo tipo; se queste cose sono nella “routine quotidiana” dell’autore, gli consiglio di cambiare quartiere, perchè in un posto dove quotidianamente la gente caca per strada io non vorrei di certo vivere.

Annunci