Ce l’avete presente si, la scena del cimitero di Bianco, Rosso e Verdone ? Spero proprio di si. Ecco questa sera pensavo ai fatti di attualità di questi giorni, e pensavo che questa frase calzasse proprio a pennello.

Lo ammetto prima di tutto: qualche sorriso me lo strappa la situazione che si sta creando in questi giorni a proposito dell’arresto di Raffaele Marra, con i giornali che si scagliano con tutti i loro titoloni e i grillini che a questo punto devono proiettare la loro fondante incoerenza a livelli così alti che noi uomini non possiamo neanche immaginare per salvare il salvabile e continuare ad attrarre boccaloni in giro per l’Italia.
Mi strappa più di un sorriso Beppe Grillo che fa dietrofront con i pulman e le bandierine perchè si rende conto, lui che a differenza di altri è tutt’altro che stupido, che forse per oggi sarebbe meglio evitare di arringare le folle al grido solenne di “onestà onestà” e tornare al quartier generale (una società privata che produce profitto in base al numero di click) a studiare un piano per uscirne illeso. E, per citare Grillo stesso, non perdere il culo, oltre alla faccia, visto che in tutta questa fanfara se li sta giocando entrambi.

Potrei stare lì a postare su facebook decine e decine di articoli oppure di foto divertenti e partecipare anche io al tirassegno, ma il mio problema è che io non sono come loro.
Io non sono pronto a scagliare la pietra e so, semplicemente perchè non sono un bambino, che i fili che muovono gli ingranaggi della società umana sono così sottili ed intricati che conoscerli a fondo e abbastanza per farsene un’idea è cosa estremamente complicata, e richiede tempo ed impegno.
Quindi non sto qui a berciare chiedendo le dimissioni del Sindaco Raggi solo per sfogare la mia frustrazione e fingere di voler davvero fare qualcosa di concreto per il Paese in cui vivo. Non fingo di conoscere quali siano i reati, o le irregolarità, o i cavilli di un sistema giudiziario come quello italiano, solo per sbandierare il mio “ve l’avevo detto” (o i vostri “svegliaaaaaa”) perchè sono convinto che questi siano argomenti che mai e poi mai potrò conoscere solo perchè ho letto un articolo su un blog o perchè me lo ha detto mio cugino.

Io non sono come voi.
Io non credo che la colpa sia sempre degli altri e che tutto mi è dovuto, perchè non mi è dovuto proprio un cazzo, neanche e soprattutto non la libertà nella quale sguazzo ogni giorno solo grazie a uomini migliori di me che in passato hanno dedicato la propria vita a cercare di fare di questo un Paese migliore e che sono andati a fondo delle questioni che ritenevano importanti, invece di credere a qualche santone.
Io non penso che siano tutti uguali, che siano tutti ladri o che siano tutti santi, che le cose possano essere tutte bianche o tutte nere. Penso che ci siano persone più capaci degli altri, o più coraggiose, o più stupide. Non so cosa veramente voi sappiate di Renzi o di Monti o fate voi, ma so cosa io so di Cossiga, o di Andreotti, o di Dell’Utri.
In ogni caso,
Parafrasando JFK, non chiedetevi cosa possa fare il vostro Paese per voi: chiedetevi cosa voi possiate fare per il vostro Paese.
Io sono preoccupato della deriva che sta prendendo questa nazione perchè sono convinto che la democrazia non funzioni quando il popolo è ignorante e si rapporta con superficialità ai temi più importanti della politica, che altro non sono che le decisioni che verranno prese da qualcun altro a proposito della nostra vita.
La Storia non si riconosce  quasi mai chi la vive. Solo chi la legge, decine di anni dopo, e questo in cui viviamo è un potenziale momento di transizione verso nuovi equilibri mondiali che probabilmente ci porterebbero in una situazione peggiore di quella in cui siamo, e solo l’idea che a gestire questa fase siano i vari strilloni da porta a porta che sento da diversi anni a questa parte mi fa accapponare la pelle.

E’ per questo che non rido delle tragicomiche avventure della Raggi perchè tutto quanto ricade sulla mia vita di tutti i giorni, sulle mie prospettive, sulla mia vita di tutti i giorni.

Che sia la furbizia di alcuni e l’idiozia di molti altri a mettere a rischio tutto questo, scusate se trascendo, ma mi sta parecchio sul cazzo.

Annunci