I tempi del politicamente corretto sono finiti da un pezzo, sdoganati dagli orrori che siamo abituati a sentire da parte dei rappresentanti della classe politica che inquinano come un virus il Parlamento italiano. Personaggi di spessore culturale infimo, con quozienti intellettivi decisamente sotto la media e nessuna esperienza lavorativa o talenti che possano giustificare i loro ruoli istituzionali, che si mischiano a pochi furbi manipolatori navigati che li utilizzano come bestie da soma. Invece dell’aratro c’è l’urna elettorale; invece dei solchi nella terra ci sono i solchi nella speranza di un futuro migliore in un Paese che, come i suoi governanti, sta scadendo verso la mediocrità senza speranza.

Ma il punto è: questi infimi personaggi hanno per caso eseguito un colpo di stato ? Si sono organizzati, hanno preso le armi e hanno conseguito un golpe con il quale soffocare le libertà democratiche dell’Italia ?
No: questi pericolosi idioti (da adesso chiamerò ogni cosa con il suo nome) sono lì perché hanno capito che nell’era della comunicazione facile c’è un’immensa mandria di pecoroni che non legge i giornali, non si informa, vive con il paraocchi nel proprio orticello e senza istruzione sfoga le mancanze della propria vita repressa in facili slogan che i suddetti pericolosi idioti propinano loro ogni giorno. Per caso Virginia Raggi scrive articoli su qualche giornale ? Pubblica su una qualche rivista ? No: scrive i pensierini su facebook così può gongolarsi che una miriade di decerebrati la farà sentire importante.
Questi pericolosi idioti sono lì perché una massa informe di coglioni li hanno votati e continuano a farlo nonostante l’evidenza.

Eh si, perché se tu credi davvero che le scie di condensazione rilasciate dagli aerei sono scie chimiche prodotte da un complotto mondiale, sei un idiota.

Se credi che i vaccini siano un problema, e non una delle più grandi conquiste dell’umanità, sei un idiota.

Se credi che il fenomeno dell’immigrazione sia qualcosa che si possa affrontare con soluzioni campate in aria come “rimandiamoli a casa”, sei completamente ignorante a proposito della storia dell’uomo e poichè non ci credo che non hai mai sentito parlare dei flussi migratori del passato, del fatto che l’uomo è da sempre un animale in migrazione, tu sei un completo idiota.

Se non sei in grado di distinguere un “sembrerebbe” su un trafiletto di cinque righe de il Messaggero online da un articolo completo di quattro paragrafi completo di fonti e riferimenti, sei un idiota.

Se non ti rendi conto che in questo momento c’è una società privata di consulenze che, nero su bianco, gestisce il partito (o uno dei due partiti) più votato d’Italia e ne decide la direzione ponendo pedine su poltrone istituzionali al grido di “onestà”, tu amico mio sei davvero un completo fottuto idiota.

Se credi ad uno come Berlusconi che ha fatto la sua fortuna imprenditoriale, nero su bianco, affidandosi alle cure di Cosa Nostra e poi oggi ti parla di progresso e di futuro, tu sei un idiota.
Se sui social network pensi di essere Ernesto Guevara e poi quando il capo ti paga in nero e ti rinnova il contratto per due giorni e non ti fa andare in ferie e ti fa lavorare pure la domenica e ti sfila da sotto il culo ogni tuo diritto di lavoratore senza che tu dica neanche “a” e fai pippa, indovina: sei un idiota.
Se pensi che le priorità per il Paese e per la tua vita siano: l’eliminazione della legge Fornero, le barriere anti-migranti, la messa in discussione dei vaccini, la riapertura delle case chiuse, la difesa di una fantomatica “razza bianca” e tutte le inutili vergognose fandonie che in questi giorni eruttano copiose dai buchi di culo messi al posto della bocca di squallidi personaggini alla Salvini o Di Maio, tu sei davvero, davvero, davvero, un completo idiota.

Pensi che gli stipendi dei parlamentari abbiano una qualche influenza sul PIL italiano ? Sei un idiota e non sai neanche contare.

Credi che il problema della criminalità in Italia sia rappresentato dagli “zingari” che ti rubano il portafogli sull’autobus ?
Sei un completo ignorante ed un grandissimo idiota. Poi magari guardi Gomorra in televisione ed il giorno dopo ne parli in ufficio come se quello che hai visto non fosse ispirato ad una realtà ben più brutale e concreta, che ti sta rubando il futuro.

Credi che Benito Mussolini abbia fatto bei palazzi, belle costruzioni, belle cose ?
Ehi, idiota, dovresti conoscere la rete scolastica e sanitaria che l’ISIS (Lo Stato Islamico, proprio loro) ha costruito nelle zone che controlla in Siria ed Iraq, forse oltre al duce appeso per le palle a Milano, rivaluteresti anche Al-Baghdadi.
Idiota.

E non mi interessa se ti offendi e ti incazzi, non mi interessa avere una discussione e nemmeno un rapporto con te perchè è palese che non sei in grado di sostenere una discussione costruttiva e competente, non mi interessa che hai letto su un blog di uno sfigato che Renzi è il capo di una setta segreta rettiliana di controllo del clima e dell’economia mondiale sveglia sveglia cacciamoli tutti !11!!!!111!!!; non mi interessa perché sei un idiota, e mi dispiace solamente che non sarò qui quando finalmente la Storia vi evidenzierà come quello che siete: idioti che stanno rovinando l’Italia con la loro ignoranza.

Pensi di avere solo diritti, che tutto ti è dovuto e che tu non devi fare nulla per il tuo Paese perchè è lo Stato che ti deve servire la vita su un vassoio d’argento senza che tu ti sporchi le mani ? Sei proprio un idiota.

Credi ai politici che promettono, che dicono che tutti gli altri sono cattivi, che ti dicono di rilassarti e goderti il panorama mentre loro, senza interessi personali ma guidati da un innato spirito altruistico e patriottico, in pochi anni ti metteranno l’Eden sotto gli occhi e ti faranno pure un pompino ?
Sei un idiota.

Da oggi in poi, se fai parte della schiera che crede a tutte le cazzate di cui ho appena parlato, fammi un favore: stammi lontano. Non parlarmi, non ti avvicinare, vattene gentilmente a fare in culo chiunque tu sia. Sei un amico, un parente, un collega, il mio capo ? Non mi interessa.
Io, con voi idioti, non voglio avere più niente a che fare.

 

Annunci