Cerca

BrigataBorghetti's Blog

Conoscenza è Potere

Categoria

guerra civile siriana

Discussione: da dove vengono le armi dell’ISIS ?

8_x_68_S_RWS_Magnum_button

Alla falsa convinzione che siano sempre e solo gli Stati Uniti il cattivo del mondo, ho trovato un articolo uscito a ottobre del 2014 sul New York Times, che parla di una ricerca svolta dall’organizzazione non governativa Conflict Armament Research che tramite la raccolta e l’analisi balistica di proiettili e cartucce rinvenuti in Iraq e Siria dagli anni ’40 fino ad oggi. Importante considerare che l’effettiva provenienza di una singola cartuccia (cioè chi la ha prodotta) è indicata dai dati stampati sul fondo di ognuna di esse. Si tratta di munizioni di fucili e mitragliatrici, oltre a un minore numero di pistole.

Continua a leggere “Discussione: da dove vengono le armi dell’ISIS ?”

Annunci

un interessante punto di vista sulla guerra in Siria, tratto da ‘ il Post’

Ho trovato un’interessante intervista pubblicata su ‘il Post’ a novembre del 2014, e ve la posto qui tutta intera. Per orientarsi, l’intervistato fa parte dei ribelli del “primo giorno”, ovvero di quel gruppo di persone che cominciarono a protestare contro al Assad all’alba della guerra civile, nel 2011, e che ormai sono stati completamente sovrastati sia dal punto di vista militare che mediatico, dai gruppi islamisti, come proprio il protagonista dell’intervista spiega molto bene.

Eccola qui, buona lettura.

http://www.ilpost.it/2014/11/08/pontani-siria/

Perchè gli USA non possono risolvere la guerra civile siriana

Parlando con un amico a proposito del caos mediorientale, mi è venuto in mente che si fa molta confusione circa il motivo per cui gli Stati Uniti non scendano in campo in forze per sterminare l’ISIS sfruttando l’enorme gap militare che vantano nei confronti dello Stato Islamico.
Si può pensare che sarebbe facile per gli USA e per la NATO sconfiggere militarmente l’ISIS, e tecnicamente è la verità. Ma, come sempre, le cose sono un pò più complicate di quello che sembri…

Continua a leggere “Perchè gli USA non possono risolvere la guerra civile siriana”

…ed il tempo intanto crea Eroi

eroe

V.I.P., acronimo che nella società occidentale identifica attori, cantanti, modelle, presentatori tv e sciacquette varie che passano dieci mesi all’anno al mare a farsi fotografare il culo. Nel mondo però esistono davvero Persone Molto Importanti, le cui azioni e scelte restituiscono dignità all’intero genere umano, emergendo dall’inferno ed elevandosi a Eroi, senza chiedere nulla in cambio.
Una di queste persone è un avvocato iracheno di nome Khalil al Dakhi, che ha scelto insieme a pochi uomini di valore di dedicare la propria vita al salvataggio di tutta quella povera gente perigioniera dell’ISIS nel nord dell’Iraq, di tutte quelle persone che sono state inghiottite da un incubo e che hanno perso ogni umana speranza, ma che grazie a Khalil e i suoi compagni possono tornare ad abbracciare i propri cari, e ad inseguire il sogno di una vita, il sogno della Libertà.

Continua a leggere “…ed il tempo intanto crea Eroi”

YPJ, l’Unità di Autodifesa delle Donne siriane

ypj-1000x520

“The saying among many Syrian Kurds is that ISIS is more terrified of being killed by women because if they are, they will not go to heaven”.

“Raccontano molti Curdi Siriani che l’ISIS è più terrorizzato all’idea di essere ucciso da una donna perché in quel caso, non andrebbe in paradiso”.

E’ una frase fantastica, se ci pensate.

Ed è ancora meglio se poi scopri che non è una battuta, ma succede veramente, succede oggi, stasera, succede mentre leggete queste righe.

Continua a leggere “YPJ, l’Unità di Autodifesa delle Donne siriane”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑