Ho sempre pensato che Internet fosse una conquistà straordinaria per la libertà individuale, per la libertà di informazione e per la sete di conoscenza insita nella natura umana. E di base è così, ma quello che ho capito ultimamente è che il web è anche un caotico contenitore in cui ci si perde facilmente, soprattutto se ci approcciamo ad esso non con spirito critico, ma con pigrizia e ancora peggio, cercando solo le risposte che vogliamo sentire.

Continua a leggere “Pensiero critico e non-pensiero idiota”